comporre

com|pór|re
v.tr.
av. 1294; lat. compōnĕre, v. anche porre.


FO
1a. mettere insieme ordinatamente oggetti, elementi, ecc. per creare un tutto unico: comporre un mazzo di fiori, comporre una frase | di cose o persone: costituire, formare: l’opera è composta di tre volumi, tre persone compongono la mia famiglia | comporre un numero telefonico, formarlo con il disco o la tastiera del telefono, digitando una cifra per volta
1b. sistemare, mettere in ordine: comporre i capelli, i vestiti; comporre una salma nella bara | LE atteggiare: compose la faccia a tutta quella quiete e ilarità che poté (Manzoni)
2. FO concepire e dare forma a un’opera d’arte, spec. musicale o letteraria: comporre una poesia, una sinfonia, comporre musica | ass.: avere bisogno di pace per comporre, comporre al pianoforte
3. OB stabilire, decidere: comporre di fare qcs.
4. CO appianare, risolvere: comporre una lite, un dissidio; mettere d’accordo: comporre due litiganti; nel gergo sindacale: comporre una vertenza, una controversia
5. TS tipogr. predisporre un testo secondo determinati criteri tipografici, in preparazione del processo di stampa | in passato, combinare i caratteri mobili in parole e righe; anche ass.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.