composto

com||sto, com||sto
p.pass., agg., s.m.

 AU 

1. p.pass., agg. => comporre
2. agg. CO costituito da più elementi uniti fra loro: sostanza composta
3. agg. TS arald. di bordura, banda, fascia o palo: costituito da quadrati di smalti a colori alternati
4a. agg. CO disposto con ordine: avere i capelli ben composti
4b. agg. CO di atteggiamento che denota compostezza: avere un atteggiamento composto; stare composto, essere seduto composto: di qcn. che, nella posizione del corpo e nei propri atti, mantiene un atteggiamento educato e contegnoso
4c. agg. OB dotato di virtù morali
5. agg. CO atteggiato: viso composto a tristezza
6. agg. OB spec. di discorso e sim., artificioso, ingannevole
7. s.m. BU ciò che è costituito dall’unione di più elementi
8. s.m. TS chim. sostanza formata dalla combinazione di più elementi chimici, con proprietà diverse da quelle degli elementi che la costituiscono: composto aromatico, saturo, di addizione
9. s.m. TS gramm. parola risultante dall’unione di due o più elementi lessicali esistenti in una lingua anche come lessemi autonomi o, comunque, come nel caso dei confissi, esistenti anche fuori del vocabolo in questione con un relativo grado di autonomia (es: cassapanca, portabandiera, teletrasmettere, ecc.); in talune trattazioni, ma non in questo dizionario, sono detti composti anche i derivati, cioè le parole derivate da un’altra con un prefisso o un suffisso
10. TS merceol. => compost


Polirematiche

composto copulativo
loc.s.m.
TS ling.
c. che coordina due o più elementi lessicali assommandone il significato (es.: portafinestra, trentadue)
composto determinativo
loc.s.m.
TS ling.
c. endocentrico in cui il primo membro determina il secondo, o specificandolo (es.: buonuomo, altopiano), o indicandone una dipendenza (es.: fruttivendolo)
composto di coordinazione
loc.s.m.
TS chim.
struttura molecolare formata da un atomo centrale che funge da coordinante e da un numero definito di atomi o molecole a esso unite con legame dativo
composto endocentrico
loc.s.m.
TS ling.
c. il cui referente appartiene alla stessa classe dell’elemento principale del composto e ne condivide le caratteristiche semantiche e sintattiche (es.: cartamoneta)
composto esocentrico
loc.s.m.
TS ling.
1. => composto endocentrico
2. c. che si riferisce a entità non denominate dai singoli elementi della parola composta (es.: pellerossa)
composto imperativale
loc.s.m.
TS gramm.
in italiano e in altre lingue neolatine, c. formato dall’unione di un tema verbale coincidente con la 2ª pers. dell’imperativo e di un sostantivo, un avverbio, un verbo all’imperativo o all’infinito, ecc. (es: asciugamano, buttafuori, lasciapassare)
composto improprio
loc.s.m.
TS ling.
nelle lingue flessive, composto i cui elementi sono declinati o coniugati o comunque compaiono nella stessa forma in cui si trovano anche isolati
composto inorganico
loc.s.m.
TS chim.
c. formato tipicamente da elementi diversi dal carbonio, spec. con riferimento ai composti del carbonio in cui il carbonio è legato all’ossigeno
composto iterativo
loc.s.m.
TS gramm.
c. formato dalla ripetizione della stessa parola (es: checché)
composto organico
loc.s.m.
TS chim.
ogni composto formato essenzialmente da carbonio e idrogeno che si rinviene tipicamente come costituente degli esseri viventi o dei materiali da essi derivati
composto parasintetico
loc.s.m.
TS ling.
vocabolo derivato o da altro già composto con l’aggiunta di un suffisso (es.: aeroportuale, der. di aeroporto con 1-ale) o da altro con l’aggiunta simultanea di un prefisso e di un suffisso (es: imbiondire, der. di biondo con 1in- e -ire)
composto polimerico
loc.s.m.
TS chim.
→ polimero
composto secondario
loc.s.m.
TS ling.
parola risultante dall’unione di due componenti di cui uno è già una parola composta.
frase composta
loc.s.f.
TS ling.
frase costituita da più proposizioni coordinate o subordinate e, se queste non sono frasi nominali, da più verbi di modo finito
futuro composto
loc.s.m.
TS gramm.
=> futuro anteriore
interesse composto
loc.s.m.
TS fin.
i. calcolato anche sugli interessi già maturati, che diventano parte integrante del capitale fruttifero
intervallo composto
loc.s.m.
TS mus.
i. che comprende più di un’ottava
lessia composta
loc.s.f.
TS ling.
l. costituita da più parole (es.: sangue freddo)
microscopio composto
loc.s.m.
TS ott.
m. formato da un sistema di due o più lenti
numero composto
loc.s.m.
TS mat.
n. positivo non primo | ogni grandezza formata da unità di ordini diversi
numero periodico composto
loc.s.m.
TS mat.
n. periodico in cui il periodo segue l’antiperiodo
occhio composto
loc.s.m.
TS zool.
negli Artropodi, occhio formato da un numero variabile di ommatidi, ognuno dei quali registra indipendentemente parte della luce riflessa da un oggetto e permette la formazione di un'immagine a mosaico, somma delle immagini parziali
parola composta
loc.s.f.
TS gramm.
composto, vocabolo risultante dall’unione di due o più elementi lessicali, esistenti in una lingua anche come lessemi autonomi o, comunque, come nel caso dei confissi, anche fuori del vocabolo in questione con un relativo grado di autonomia
regola del tre composto
loc.s.f.
TS mat.
r. per risolvere problemi per i quali le grandezze proposte, direttamente o inversamente proporzionali, sono più di due, attraverso l’applicazione successiva della regola del tre semplice
roccia composta
loc.s.f.
TS petr.
r. costituita da due o più specie di minerali diversi
suono composto
loc.s.m.
TS fis.
s. non puro formato dal sovrapporsi di suoni armonici
tempo composto
loc.s.m.
TS gramm.
ciascuno dei tempi verbali le cui forme sono costituite dall’ausiliare seguito dal participio passato (ad es. sarò andato, avrei fatto, sono arrivato)
valenza di un composto organico
loc.s.f.
TS chim.
il numero di gruppi funzionali uguali presenti nella molecola di tale composto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.