condizione

con|di|zió|ne
s.f.
av. 1276; dal lat. condiciōne(m), der. di condicĕre “accordarsi, convenire”.


FO
1. circostanza necessaria perché avvenga un determinato fatto; qualità, requisito necessario per un determinato scopo: avere le condizioni richieste per l’ammissione al concorso
2. elemento di un accordo, patto: proporre, formulare, imporre una condizione; condizioni vantaggiose, inaccettabili; dettare le proprie condizioni di pace | limitazione, restrizione, riserva: accettare, respingere le condizioni imposte
3. spec. al pl., modalità di acquisto o di vendita di un bene: acquistare qcs. a buone condizioni; proporre, offrire condizioni favorevoli, vantaggiose
4. TS dir. clausola che subordina la validità di un atto giuridico al verificarsi di un avvenimento futuro e incerto
5. TS mat. limitazione imposta a una o più grandezze
6a. FO spec. al pl., stato fisico, psicologico di qcn.: le sue condizioni di salute sono migliorate; un atleta in ottime condizioni | stato finanziario di qcn.: le mie condizioni economiche non mi consentono spese superflue | stato meteorologico, climatico: le condizioni del tempo sono favorevoli
6b. FO situazione economica, sociale e sim. di un paese, di una comunità, di un’azienda ecc.: le condizioni dell’economia nazionale; la nostra impresa si trova in difficili condizioni economiche
7. FO stato di conservazione di qcs.: la mia bicicletta è in pessime condizioni
8. FO posizione sociale: una persona, una famiglia di condizione elevata, umile; frequentare persone di ogni condizione; anche ass., gente di condizione, di posizione sociale elevata

Polirematiche

a condizione che
loc.cong.
CO
seguita da verbo al congt., a patto che, soltanto se: ti raggiungerò a condizione che non piova
a condizione di
loc.cong.
CO
seguito da verbo all’inf., a patto di: accetto, a condizione di cominciare subito
a nessuna condizione
loc.avv.
CO
in nessun modo: non desisterò a nessuna condizione
condizione affermativa
loc.s.f.
TS dir.
c. che dipende dal verificarsi di un evento positivo
condizione ai limiti
loc.s.f.
TS mat.
in un’equazione differenziale ordinaria: c. che impone all’integrale e alle sue derivate di assumere valori prefissati ai punti estremi di un dato intervallo
condizione al contorno
loc.s.f.
TS mat.
in un’equazione differenziale: c. che impone alle funzioni incognite e ad alcune derivate di assumere valori prefissati in relazione a determinati punti del dominio di definizione del problema
condizione di non punibilità
loc.s.f.
TS dir.
ciascuno degli elementi estrinseci al reato che rendono il reato stesso non punibile
condizione iniziale
loc.s.f.
1. TS mat. in un’equazione differenziale ordinaria: c. che impone all’integrale e alle sue derivate fino a un certo ordine, di assumere valori prefissati in relazione al valore assegnato alla variabile indipendente
2. TS fis., chim. spec. al pl., stato di un corpo nel momento in cui si inizia a considerare lo scorrere del tempo
condizione necessaria
loc.s.f.
TS log.
proprietà che deve essere valida per tutti gli enti che verificano una data proposizione
condizione necessaria e sufficiente
loc.s.f.
TS log.
proprietà che deve essere valida per tutti e soli gli enti che verificano una data proposizione
condizione negativa
loc.s.f.
TS dir.
c. che dipende dal verificarsi di un evento negativo oppure dal suo non verificarsi
fuori condizione
loc.agg.inv.
TS sport
che non è in buona condizione fisica, fuori forma
in buone condizioni
loc.agg.inv.
CO
intatto, integro
in cattive condizioni
loc.agg.inv.
CO
malmesso
in condizione
loc.agg.inv.
TS sport
in forma: un atleta in condizione
mettere in condizione
loc.v.
CO
dare l’opportunità: l’ho messo in condizione di vincere
sotto condizione
loc.avv.
CO
con riserva
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.