confessione

con|fes|sió|ne
s.f.
av. 1306; dal lat. confessiōne(m), v. anche confessare.


 AU 
1. il confessare, il confessarsi
2a. ammissione, riconoscimento di una verità, di una propria colpa o debolezza: rendere piena confessione, confessione di ignoranza
2b. TS dir. nel processo civile, dichiarazione che una parte fa della verità di fatti a essa sfavorevoli e favorevoli all’altra parte | nel processo penale, ammissione volontaria che l’imputato compie della sua responsabilità relativamente al reato contestatogli
3. CO ciò che si confessa: firmare la propria confessione | al pl., titolo di opera letteraria che contiene le memorie dell’autore: le Confessioni di sant’Agostino
4a. TS st.relig. in molte religioni: dichiarazione pubblica delle proprie colpe
4b. TS relig. nel cattolicesimo, la rivelazione delle proprie colpe al confessore: fare la confessione ogni settimana | estens., sacramento della penitenza | facoltà conferita a un sacerdote di amministrare il sacramento della penitenza: conferire, avere la confessione
5. TS st.relig. dichiarazione solenne e pubblica della propria fede fatta dai primi cristiani: confessione di fede
6. TS relig. comunità di cristiani distinta dalle altre per organizzazione e credo: confessione cattolica, luterana; estens., seguaci di una fede religiosa | CO estens., fede politica, credo ideologico
7. TS arch. luogo dentro o sotto l’altare di una chiesa in cui sono deposte spoglie o reliquie di un confessore della fede cristiana | estens., tomba di un santo


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.