conservativo

con|ser|va||vo
agg., s.m.
av. 1306; dal lat. tardo conservatīvu(m), v. anche conservare.


1. agg. CO che tende a conservare; spec. in politica, conservatore: spirito, atteggiamento conservativo
2. agg. TS arte di intervento che si limita a consolidare quanto sopravvive di una forma originaria, escludendo ricostruzioni o reintegrazioni: restauro conservativo di un edificio, di un monumento artistico
3. agg. TS ling. di lingua o area linguistica che conserva in uso forme arcaiche, altrove già scomparse
4. agg. TS dir. di atto giuridico volto a salvaguardare un diritto attuale e a garantirne l’esercizio futuro
5. agg. TS fis. di sistema fisico in cui vige il principio di conservazione dell’energia meccanica: campo conservativo | di forza, che appartiene a tale sistema fisico
6. agg. TS chim. di sostanza dotata di proprietà conservanti, spec. in campo alimentare
7. s.m. TS chim. non com. => conservante
8. s.m. OB chi in politica tende a conservare, conservatore

Polirematiche

lingua conservativa
loc.s.f.
TS ling.
l. nella quale non si registrano innovazioni
restauro conservativo
loc.s.m.
CO
r. finalizzato alla conservazione delle caratteristiche di autenticità dell’opera, realizzato, quando si renda necessaria la ricostruzione di parti mancanti, evidenziando l’intervento e facendo uso di materiali diversi
sequestro conservativo
loc.s.m.
1. TS dir.civ. s. che viene concesso quando il creditore ha il fondato timore di perdere il proprio credito
2. TS dir.pen. provvedimento cautelare che garantisce i crediti verso l’imputato a favore dello Stato e della parte lesa
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.