conservazione

con|ser|va|zió|ne
s.f.
1304-08; dal lat. conservatiōne(m), v. anche conservare.


AU
1. il conservare, il conservarsi e il loro risultato: la conservazione di prodotti alimentari; affreschi in ottimo stato di conservazione; la conservazione della specie
2. atteggiamento politico, generalmente identificato con la destra, tendente al mantenimento delle istituzioni e dell’ordine vigenti, anche quando non più attuali, e al rifiuto di innovazioni e riforme politiche, economiche e sociali
3. TS fis. di grandezze e proprietà fisiche, il mantenersi invariato nel corso di trasformazioni e reazioni: conservazione della massa, conservazione della quantità di moto
4. TS mat. => permanenza

Polirematiche

istinto di conservazione
loc.s.m.
CO
impulso indirizzato alla conservazione dell’individuo
legge di conservazione della massa
loc.s.f.
TS fis.
l. formulata da Antoine-Laurent Lavoisier (1743-94), secondo cui in una reazione chimica la massa dei prodotti della reazione è equivalente a quella dei reagenti
principio della conservazione dell’energia
loc.s.m.
TS fis.
=> primo principio della termodinamica
principio di conservazione
loc.s.m.
TS dir.
nell’interpretazione dei negozi giuridici, principio per cui, in caso di dubbia interpretazione di una clausola giudiziale, prevale l’interpretazione che determina qualche effetto su quella che non ne determina
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.