controllare

con|trol||re
v.tr.
1779; der. di controllo con 1-are, cfr. fr. contrôler; nell’accez. 2a cfr. ingl. (to) control.


FO
1a. verificare, esaminare qcs. per accertarne l’esattezza, la validità, la regolarità: controllare i risultati, controllare i documenti, il contenuto dei bagagli
1b. sorvegliare, vigilare: controllare i bambini, puoi controllare i bagagli per qualche minuto? | porre sotto controllo: controllare gli spostamenti di qcn., la polizia controlla tutte le uscite del palazzo
1c. TS sport => marcare | nel calcio, controllare la palla, conservarne il possesso impedendo all’avversario d’impadronirsene
2a. CO regolare il funzionamento di qcs.: controllare un apparecchio, controllare un impianto
2b. CO tenere sotto il proprio dominio essendo in grado di dirigere, di orientare o di condizionare: controllare la produzione aziendale, controllare il mercato del ferro; controllare la situazione politica, controllare una catena di supermercati | padroneggiare: controllare la situazione; controllare l’automobile, riuscire a manovrarla spec. in situazione di pericolo; controllare una sbandata, correggerla impedendo che diventi pericolosa | controllare i propri nervi, sapersi dominare nelle emozioni; controllare le parole, le espressioni, moderare il proprio linguaggio mantenendolo entro i limiti imposti dall’educazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.