contumace

con|tu||ce
agg.
av. 1294; dal lat. contumāce(m), prob. der. di contemnĕre “affrontare, sfidare”.


TS dir.
1. di imputato di un processo penale o di parte di un processo civile che si trovino in situazione di contumacia; anche s.m. e f.
2. BU lett., di chi è riluttante a sottomettersi; indocile, disobbediente, ribelle: essere contumace a Santa Chiesa; estens., di sentimento e sim.: che persiste a lungo, tenace, ostinato: un contumace sdegno | OB spec. di corpo o di materia, che resiste alle trasformazioni
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.