coperto

co|pèr|to
p.pass., agg., s.m.
AU
1. p.pass., agg. => coprire , coprirsi
2a. agg. AU provvisto di tettoia: passaggio coperto; che ha il tetto, che è al chiuso: piscina coperta, stadio coperto
2b. s.m. AU luogo riparato da un tetto o altre coperture: mettersi, stare al coperto | LE riparo, difesa
3. agg. CO nuvoloso: cielo coperto
4. s.m. CO l’insieme delle cose con cui si apparecchia la tavola per il pasto di ogni commensale, cioè tovagliolo, piatti, posate, bicchieri ecc. | quota fissa che si paga in trattorie e ristoranti per la tavola apparecchiata

Polirematiche

a cielo coperto
loc.agg.inv.
TS chir.
di intervento, effettuato introducendo lo strumento sotto i tegumenti senza praticare una lunga incisione
al coperto
loc.avv.
CO
1. in luogo coperto, al riparo
2. fig., fuori pericolo, al sicuro: essere al coperto da perdite finanziarie.
assegno coperto
loc.s.m.
TS banc.
quello garantito da fondi sufficienti sul conto corrente
avere le spalle coperte
loc.v.
CO
godere di una protezione, spec. in situazioni di pericolo
mal coperto
loc.agg.
var. => malcoperto
strada coperta
loc.s.f.
TS milit.
trincea, camminamento e sim. per proteggere i soldati dal nemico
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.