correggere

cor|règ|ge|re
v.tr.
av. 1348; lat. corrĭgĕre, comp. di con- “assieme, con” e regĕre “dirigere”.

FO
1a. migliorare, liberare da imperfezioni e da errori: correggere le bozze, correggere il taglio di un abito
1b. indicare e sottolineare gli errori di compiti o esercitazioni scolastiche, eventualmente sostituendovi le soluzioni esatte
1c. eliminare difetti, vizi e sim., propri e altrui, con interventi educativi: correggere i propri difetti, una cattiva abitudine
2a. rendere migliore con interventi educativi, liberando da difetti, vizi e sim.: correggere i figli dalle cattive abitudini
2b. rendere consapevole di un errore: se sbaglio, correggimi
2c. estens., rimproverare: smettila di correggermi!
3. curare: i difetti visivi si correggono con gli occhiali, correggere la scoliosi con la ginnastica
4. mitigare: correggere un’espressione violenta, correggere un giudizio avventato
5. modificare un cibo, una bevanda con l’aggiunta di altre sostanze per migliorarne il sapore: correggere il caffè con la grappa | modificare un carburante con l’aggiunta di sostanze diverse: correggere la benzina con un additivo
6. TS agr. migliorare la qualità di un terreno con l’aggiunta di fertilizzanti o altre sostanze chimiche
7. LE reggere, governare: tenne la terra che’l Soldan corregge (Dante)
8. OB guidare un animale

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.