cozzare

coz||re
v.intr. e tr.
av. 1250; prob. der. di coccia con 1-are.


CO
1. v.intr. (avere) di caproni, montoni e sim., urtare con le corna: il cervo ha cozzato contro un albero | fare a cornate: i due montoni cozzavano nel prato
2. v.intr. (avere) estens., di veicoli o imbarcazioni, urtare, scontrarsi violentemente | v.intr., di qcn., urtare, sbattere con violenza: nell’oscurità ho cozzato contro il muro
3. v.intr. (avere) CO essere in contraddizione, essere inconciliabile: le sue idee cozzano con la realtà; le tue affermazioni cozzano tra loro
4. v.intr. (avere) LE fig., mettersi in contrasto, contendere: mi fa pur ridere quel caro signor cardinale, a voler cozzare con un conte duca (Manzoni) | BU combattere, lottare: cozzare contro il destino, il fato, la realtà
5. v.tr. BU colpire con le corna, incornare
6. v.tr. BU battere, urtare con violenza; cozzare il capo contro il muro, ostinarsi a voler tentare l’impossibile
7. v.tr. OB incontrare, imbattersi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.