3cupido

|pi|do
agg.
av. 1294; dal lat. cŭpĭdu(m), der. di cupĕre “bramare”.

CO
1. CO avido, spec. di ciò che è considerato riprovevole desiderare: cupido di denaro, di potere
2. LE concupiscente, lascivo: affigge in lei cupidi gli occhi (Tasso)
3. LE ardentemente desideroso, bramoso, spec. in senso positivo: lo suo tacere e ’l tramutar sembiante | puoser silenzio al mio cupido ingegno (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.