dannare

dan||re
v.tr.
1ª metà XIII sec; dal lat. damnāre, comp. di danno.

CO
1. CO condannare alle pene dell’inferno (usato spec. al passivo): saranno dannati per le loro colpe
2. LE condannare: a perpetuo essilio lui e i suoi discendenti dannarono (Boccaccio)
3. OB LE riprovare, biasimare: dannando ogni altrui opinione (Boccaccio)
4. OB LE cancellare, annullare, spec. un conto, un debito e sim.: perciò dannerai la mia ragione (Boccaccio)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.