dare

|re
v.tr. e intr., s.m.
2ª metà XII sec; lat. dăre.


FO
I. v.tr.
I 1a. porgere, consegnare: dammi quei fogli per favore!, dare un pacco al fattorino | distribuire: dare le carte
I 1b. far assumere, somministrare: dare la medicina, dare la pappa al bambino | applicare, spalmare: dare una mano di vernice alla ringhiera, dare il rossetto sulle labbra; trattare con una sostanza, uno strumento e sim.: dare la pomice, la cartavetro
I 1c. assestare: dare un pugno a qcn., un calcio alla palla; dare una spinta all’auto: imprimere; trasmettere, comunicare: dare velocità a un corpo
I 1d. lasciar scorrere liberamente una fune e sim.: dare lenza
I 1e. regalare, donare, offrire, anche fig.: dare mille lire a un mendicante, dare tutto il proprio affetto; dare molto, poco, concedere molto o poco di se stesso | pagare, corrispondere: quanto ti danno al mese?; colloq., sborsare: quanto hai dato per quell’orologio? | fornire, mettere a disposizione: dare l’occorrente per scrivere, dare le indicazioni richieste, dare l’opportunità; comunicare: dare una notizia | cedere, concedere: dare la propria stanza a un ospite, dare il posto, la precedenza, la strada | concedere, accordare: dare la mano della propria figlia a un uomo dabbene, dare la propria fiducia a qcn. | assegnare, aggiudicare, conferire: mi dia una camera con vista, dare un voto, un incarico, dare un’onorificenza, un titolo accademico | attribuire: dare importanza a qcs. | in gare con scommesse, quotare un concorrente: a quanto danno il campione, dare un cavallo dieci a due | impartire: dare direttive precise, lezioni private | infliggere: gli hanno dato due anni di carcere | far assumere, conferire: un abito che dà grazia alla persona, una luce che dà un colore verdastro ai volti, dare prestigio, dare lustro | arrecare, procurare: l’influenza gli ha dato la febbre, dare piacere; infondere: dare forza, coraggio
I 2a. produrre: una pianta che dà molti frutti, un campo che dà un buon frumento; fruttare, rendere: un lavoro che dà poco guadagno
I 2b. emettere: dare un grido, uno strumento che dà un suono stridulo; emanare: la stufa dà un forte calore
I 2c. causare, provocare, cagionare: farmaco che dà effetti collaterali
I 2d. in operazioni matematiche, avere come risultato: 3 più 2 dà 5
I 3a. indire, organizzare: dare una festa, un pranzo, un ricevimento
I 3b. affrontare, sostenere: dare un esame, un concorso
I 3c. nella forma indefinita danno, essere in programma: che cosa danno sul primo canale?, questa settimana al cinema danno solo film noiosi
I 4. battere, sbattere, picchiare: dare il ginocchio per terra, dare una testata nel muro
I 5a. unito a sostantivi forma costrutti verbali spec. sostitutivi del verbo denominale del sostantivo stesso: dare aiuto, aiutare; dare l’acqua, innaffiare; dare fuoco, incendiare; dare la vernice, verniciare; dare uno schiaffo, schiaffeggiare; dare un bacio, baciare; dare noia, annoiare; dare una punizione, punire; dare la colpa, incolpare; dare ospitalità, ospitare; dare risposta, rispondere; dare inizio, iniziare; dare origine, originare; dare l’assalto, assaltare; dare l’avvio, avviare | unito a sostantivi che indicano azioni rapide o approssimative: dare una scopata al pavimento, una sbattuta al tappeto, una scorsa a un libro
I 5b. forma costrutti verbali con sostantivi preceduti da preposizioni: dare in premio, in consegna, in visione, in cambio; dare in prestito, prestare; dare in omaggio, regalare; dare in affitto, affittare, locare; dare a nolo, noleggiare; dare in, per moglie, ammogliare; dare come risultato, risultare
I 5c. forma costrutti verbali con aggettivi preceduti dalla preposizione per: dare per scontato, per certo, per vero; dare per morto, considerare, riconoscere, dichiarare tale | con aggettivi preceduti dalla preposizione del: dare del pazzo, del cretino, dire apertamente a qcn. che lo si ritiene tale, insultarlo con tale epiteto
I 5d. introduce subordinate infinitive: dare da mangiare, da bere, somministrare cibo, bevande; dare da dormire, ospitare per la notte; dare da pensare, impensierire
I 5e. unito a particelle clitiche forma costrutti verbali: darne, dargliene tante, picchiare sodo qcn.
II. v.intr. (avere)
II 1a. essere rivolto, affacciarsi, guardare: una porta che dà sulla terrazza, una finestra che dà sul mare
II 1b. inclinare naturalmente, tendere a qcs.: blu che dà sul verde, un letterato che dà sul pedante
II 2. prorompere: dare in un pianto dirotto, in una risata
II 3. CO urtare, battere, sbattere: dare in un muro | fig., imbattersi: dare in un amico
III. s.m. TS rag. solo sing., nella partita doppia, sezione di sinistra di un conto in cui sono indicate le voci di debito

Polirematiche

dar da fare
loc.v.
CO
d. lavoro, impegnare: è una casa che dà molto da fare, i bambini danno da fare
dar di sprone
loc.v.
CO
spronare
dar risalto
loc.v.
CO
rimarcare
dare a bere
loc.v.
CO
fare credere vera una falsità: gli ha dato a bere di essere ricco
dare a Cesare quel che è di Cesare
loc.v.
CO
d. a qcn. quel che gli spetta di diritto | detto per ammettere che qcn. avesse ragione su un particolare argomento
dare a credere
loc.v.
CO
dare a bere: mi ha dato a credere che sarebbe tornato presto
dare a intendere
loc.v.
CO
dare a bere
dare a vedere
loc.v.
CO
mostrare: è molto triste ma non lo dà a vedere; far sembrare, apparire: dà a vedere di essere in buona salute, ma è molto debilitato
dare addosso
loc.v.
CO
contraddire con forza, osteggiare: non dargli sempre addosso
dare adito
loc.v.
CO
far sorgere, suscitare: dare adito a dubbi, a critiche
dare ai, sui nervi
loc.v.
CO
irritare, infastidire: quella persona mi dà ai nervi
dare aiuto
loc.v.
CO
soccorrere
dare alla luce
loc.v.
CO
partorire, far nascere: ha dato alla luce due gemelli
dare alla testa
loc.v.
CO
spec. di liquori, stordire, annebbiare, togliere la lucidità mentale: l’alcol gli dà alla testa | estens., far perdere il senso delle proporzioni, far insuperbire: il successo ti ha dato alla testa
dare alle fiamme
loc.v.
CO
incendiare, infiammare: dare alle fiamme un magazzino, un combustibile
dare alle stampe
loc.v.
CO
pubblicare
dare aria
loc.v.
CO
far entrare aria dall’esterno, spec. aprendo le finestre: dare aria alla camera da letto | esporre, mettere all’aria: bisogna dare aria ai vestiti per togliere l’odore della naftalina
dare ascolto
loc.v.
CO
prestare attenzione
dare atto
loc.v.
CO
comunicare ufficialmente | estens., riconoscere apertamente: dagli atto della sua buonafede
dare buca
loc.v.
CO
gerg., d. una fregatura, imbrogliare | non presentarsi a un appuntamento: dovevamo vederci per le cinque, ma mi ha dato buca
dare causa vinta
loc.v.
CO
ammettere di aver perso in una disputa, in una contesa e sim.
dare conto
loc.v.
CO
essere obbligato a giustificare le proprie azioni: non voglio dare conto a nessuno del mio operato
dare contro
loc.v.
CO
dare addosso: in quella circostanza mi hanno dato tutti contro
dare corda
loc.v.
CO
mostrarsi disponibile, incoraggiare: se gli dai corda non la finisce più di parlare
dare corpo
loc.v.
CO
realizzare, concretizzare: dare corpo a un’idea; dare corpo a un’accusa, renderla credibile
dare corpo alle ombre
loc.v.
CO
preoccuparsi di pericoli e difficoltà inesistenti
dare corso
loc.v.
1. CO iniziare, avviare, intraprendere
2. TS burocr. inoltrare, far procedere: dare corso a un’istanza di divorzio
dare credito
loc.v.
CO
concedere fiducia: se mi darete credito non ve ne pentirete; credere: dare credito alle parole di qcn.
dare da pensare
loc.v.
CO
preoccupare: la tua lunga malattia mi dava da pensare | far riflettere, suscitare dubbi: è un comportamento che dà da pensare
dare dei punti
loc.v.
CO
in una gara, concedere un vantaggio a un avversario che si ritiene più debole: quel fondista ha dato dei punti a tutti gli altri; fig., essere più bravi di qcn. in un particolare campo: in matematica dà dei punti a tutti i suoi compagni
dare del lei
loc.v.
CO
rivolgere a qcn. il discorso in terza persona singolare in segno di rispetto, di poca confidenza
dare del tu
loc.v.
CO
rivolgere a qcn. il discorso in seconda persona singolare, in segno di amicizia e confidenza
dare del voi
loc.v.
CO
rivolgere a qcn. il discorso in seconda persona plurale, in segno di rispetto, di poca confidenza
dare di fuori
loc.v.
CO
dare di matto
dare di matto
loc.v.
CO
manifestare rabbia incontrollata: quando ha saputo che la moglie lo tradiva ha dato di matto
dare di piglio
loc.v.
CO
afferrare con prontezza | fig., iniziare qcs. con decisione, prendere in pugno una situazione
dare di stomaco
loc.v.
CO
fam., vomitare, rigettare
dare di testa
loc.v.
CO
dare i numeri
dare di volta il cervello
loc.v.
CO
dare i numeri: a quella donna ha dato di volta il cervello
dare esca
loc.v.
CO
alimentare, fomentare: dare esca all’odio, all’amore
dare esca al fuoco
loc.v.
CO
fomentare una sistuazione già critica
dare fiato alle trombe
loc.v.
CO
divulgare clamorosamente una notizia
dare filo da torcere
loc.v.
CO
causare difficoltà, rendere la vita difficile: mio padre mi ha sempre dato filo da torcere; un avversario che dà filo da torcere, difficile da battere
dare fondo
loc.v.
1. TS mar. gettare l’ancora
2. CO finire, esaurire: ho dato fondo al barattolo della marmellata
dare forfait
loc.v.
CO
dichiarare forfait
dare fuoco
loc.v.
CO
infiammare
dare fuoco alla miccia
loc.v.
CO
dare inizio a una rivolta, a una lite e sim.
dare fuoco alle polveri
loc.v.
CO
iniziare le ostilità
dare gas
loc.v.
CO
accelerare: dai gas, che siamo in ritardo!
dare gli otto giorni
loc.v.
CO
licenziare o licenziarsi con gli otto giorni di preavviso previsti dalla legge
dare i natali
loc.v.
CO
essere il luogo di nascita di qcn.: Recanati ha dato i natali a Giacomo Leopardi
dare i numeri
loc.v.
CO
di defunti, apparire in sogno per suggerire i numeri da giocare al lotto | fig., fare o dire cose prive di senso | fig., arrabbiarsi molto, irritarsi
dare il benservito
loc.v.
CO
licenziare | estens., chiudere, troncare una relazione spec. amorosa: dopo cinque anni di litigi le ho dato il benservito
dare il braccio
loc.v.
CO
offrire il braccio a qcn. perché vi si appoggi camminando: dà il braccio alla nonna
dare il buon esempio
loc.v.
CO
agire bene ponendosi come modello per gli altri
dare il cambio
loc.v.
CO
subentrare a qcn. in un’attività, in una mansione
dare il cattivo esempio
loc.v.
CO
comportarsi male in modo da indurre anche gli altri a fare altrettanto
dare il la
loc.v.
1. TS mus. dare l’intonazione giusta
2. CO fig., d. l’avvio a qcs. o a qcn., scatenare: quell’episodio ha dato il la a una serie di proteste
dare il nome
loc.v.
CO
di uomo, riconoscere legalmente un figlio: non l’ha sposata ma ha dato il nome al bambino
dare il pillotto
loc.v.
BU
pillottare | fig., importunare con richieste od osservazioni insistenti
dare il sangue
loc.v.
CO
1. donare il sangue
2. sacrificare la propria vita a favore di qcn. o di qcs.: dare il proprio sangue per il re, per la patria | anche fig., faticare molto
dare il via
loc.v.
CO
segnalare con un colpo di pistola o altro l’inizio di una competizione sportiva: dare il via a una gara di corsa | fig., far iniziare: il comune ha dato il via ai lavori di manutenzione
dare il voltastomaco
loc.v.
CO
schifare
dare impulso
loc.v.
CO
promuovere
dare in consegna
loc.v.
CO
dare in custodia
dare in custodia
loc.v.
CO
affidare a qcn. una cosa importante o preziosa, o una persona cara: ho dato in custodia le chiavi di casa ai miei vicini, darò in custodia la bambina ai nonni per qualche tempo
dare in escandescenze
loc.v.
CO
perdere il controllo, arrabbiarsi
dare in pasto
loc.v.
CO
rendere di pubblico dominio una notizia per soddisfare la curiosità dei lettori o degli spettatori: la stampa ha dato in pasto al pubblico quella squallida storia di tradimenti
dare in pegno
loc.v.
CO
impegnare
dare in smanie
loc.v.
CO
dare in escandescenze; agitarsi eccessivamente
dare indietro
loc.v.
CO
restituire, ridare: ti ho dato indietro il libro qualche mese fa | riportare al negozio ciò che era stato comprato, spec. perché fallato: ho dato indietro la gonna perché era macchiata, se la misura è sbagliata glielo darò indietro
dare inizio
loc.v.
CO
varare
dare la birra
loc.v.
CO
in una gara di velocità, superare largamente: con la mia nuova auto ho dato la birra a tutti
dare la caccia
loc.v.
CO
inseguire, cercare di prendere, di catturare, di acciuffare: ho dato la caccia a quel cervo per tutto il giorno, dare la caccia a un evaso | cercare di procurarsi: dare la caccia a un francobollo raro
dare la carica
loc.v.
CO
fornire nuove energie a qcn. ormai esaurito, stanco: il caffè mi ha dato la carica, una vacanza mi darebbe la carica
dare la corda
loc.v.
CO
far funzionare, caricare un orologio, un dispositivo meccanico e sim., girando la corona, una chiavetta o sim.: dare la corda a una macchinina
dare la destra
loc.v.
CO
far camminare qcn. alla propria destra in segno di rispetto
dare la disdetta
loc.v.
CO
disdettare
dare la mano
loc.v.
CO
stringere la mano destra per salutare, congratularsi, suggellare un patto o fare la pace: me l’ha presentato e ci siamo dati la mano; abbiamo firmato l’accordo e ci siamo dati la mano; suvvia, diamoci la mano e non parliamone più!
dare la propria parola
loc.v.
CO
promettere
dare la stura
loc.v.
CO
colloq., dare sfogo ai propri pensieri e sentimenti senza freni: dopo anni di silenzio, ha finalmente dato la stura ai propri sentimenti
dare la vita
loc.v.
CO
sacrificare la vita per qcn. o per qcs.
dare l’anima
loc.v.
1. LE sottomettersi completamente: dare l’anima a qcn.
2. CO mettercela tutta, impegnarsi allo spasimo, allo stremo delle forze: ho dato l’anima per passare l’esame
dare l’anima al diavolo
loc.v.
CO
1. condannarsi all'inferno
2. fig., essere disposto a tutto per ottenere qcs.
dare l’avvio
loc.v.
CO
mettere in moto un motore | fig., iniziare un’attività
dare le dimissioni
loc.v.
CO
dimettersi
dare le mosse
loc.v.
CO
cominciare, iniziare: con questo primo atto abbiamo dato le mosse a tutta l’operazione
dare le spalle
loc.v.
CO
essere rivolto di schiena rispetto ad altri: scusate se vi do le spalle
dare lettura
loc.v.
CO
leggere un testo ad alta voce, spec. in modo ufficiale
dare l’idea
loc.v.
CO
suscitare una certa impressione, lasciar immaginare, ricordare nell’aspetto: mi dà l’idea di un muro poco stabile, mi dà l’idea di essere un film divertente, il cielo così scuro mi dà l’idea che presto pioverà
dare lo sfratto
loc.v.
CO
sfrattare
dare l’ultima mano
loc.v.
CO
terminare un lavoro, rifinendo gli ultimi dettagli: devo dare l’ultima mano alla tesi di laurea
dare luogo
loc.v.
CO
1. lasciar passare: dare luogo a una persona anziana
2. dare adito: la sua improvvisa partenza dà luogo a molte ipotesi
dare man forte
loc.v.
CO
aiutare, sostenere qcn., spec. in una discussione, in un litigio con altri: se mia sorella non mi dava man forte i miei genitori mi avrebbero chiuso in casa
dare modo
loc.v.
CO
dare la possibilità, permettere: non mi ha dato modo di spiegare, il suo ritardo non ci ha dato modo di incontrarci
dare nel segno
loc.v.
CO
centrare un bersaglio | indovinare una risposta, centrare un problema: con la tua osservazione hai dato nel segno
dare nell’occhio
loc.v.
CO
attirare l’attenzione con un comportamento eccessivo o un aspetto vistoso: una ragazza che dà nell’occhio, un’automobile che dà nell’occhio
dare noia
loc.v.
CO
dare fastidio, disturbare: il fumo mi dà noia | importunare con avances non gradite: sono scesa dall’autobus perché un signore mi dava noia
dare nome
loc.v.
CO
chiamare, nominare
dare notizie
loc.v.
CO
scrivere
dare ombra
loc.v.
BU
1. far imbizzarrire un cavallo
2. estens., far agitare qcn., inquietarlo: è molto permaloso, qualsiasi cosa gli dà ombra
dare orecchio
loc.v.
CO
ascoltare attentamente; prestare fede
dare partita vinta
loc.v.
CO
ammettere di aver perso in una disputa, in una contesa, ecc.
dare per buono
loc.v.
CO
accettare, spec. con condiscendenza, come valido, soddisfacente: diamo per buona la tua risposta
dare per certo
loc.v.
CO
giurare
dare quartiere
loc.v.
CO
concedere una tregua
dare ragione
loc.v.
CO
riconoscere per vere le argomentazioni di qcn.: gli dà ragione qualunque cosa dica | accogliere le pretese di qcn. in un giudizio: il tribunale gli ha dato ragione
dare retta
loc.v.
CO
seguire i consigli di qcn., prendere per vero ciò che dice
dare sepoltura
loc.v.
CO
seppellire
dare spago
loc.v.
CO
dare corda
dare spettacolo
loc.v.
CO
attirare su di sé l’attenzione, dando prova di particolare bravura e capacità: in quella gara gli atleti hanno dato spettacolo | attrarre l’attenzione con un comportamento eccessivo: con quella piazzata ha dato spettacolo, dare spettacolo di sé
dare sulla voce
loc.v.
CO
contraddire, zittire: dare sulla voce a qcn.
dare tempo al tempo
loc.v.
CO
aspettare che le cose si sistemino
dare torto
loc.v.
CO
non approvare ciò che altri dice o fa: gli ho dato torto fin dal principio | respingere le pretese di qcn. in un giudizio: il tribunale gli ha dato torto
dare un calcio
loc.v.
CO
lasciarsi scappare, non cogliere per propria incapacità, inavvedutezza: d. un calcio alla fortuna, d. un calcio a un'occasione
dare un calcio al passato
loc.v.
CO
cambiare radicalmente vita, abitudini, ecc.
dare un colpo al cerchio e uno alla botte
loc.v.
CO
cercare di destreggiarsi senza scontentare nessuno
dare un colpo di telefono
loc.v.
CO
telefonare
dare un occhio
loc.v.
CO
controllare rapidamente: per favore, dai un occhio a questo articolo prima di stamparlo! | fare attenzione, badare: puoi dare un occhio al bambino mentre faccio la spesa?
dare un punto
loc.v.
CO
fare un piccolo rammendo: puoi dare un punto a questo calzino bucato?
dare un taglio
loc.v.
CO
troncare un discorso, una situazione e sim.
dare una lezione
loc.v.
CO
1. malmenare, ridurre a mal partito
2. battere clamorosamente qcn. spec. in un gioco, in una partita: gli ho dato una lezione a carte, a scacchi, a pallacanestro
dare una mano
loc.v.
CO
aiutare: per favore, dammi una mano a sollevare questo tavolo
dare una voce
loc.v.
CO
chiamare, avvertire: quando è ora di andare, dammi una voce
dare un’idea
loc.v.
CO
far venire in mente una soluzione: mi ha dato un’idea per arredare l’appartamento | descrivere per sommi capi, dare una nozione approssimativa: dammi un’idea del tuo progetto
dare uno squillo
loc.v.
CO
telefonare
dare un’occhiata
loc.v.
CO
scorrere
dare via
loc.v.
CO
regalare o vendere a poco qcs. che non si usa più: ho dato via quelle scarpe perché non mi andavano più bene
dare vita
loc.v.
CO
creare qcs. di completamente nuovo: ha dato vita a un partito, a una corrente di pensiero
dare voce
loc.v.
1. LE dire in giro, spargere una voce
2. CO esprimere un sentimento, un’opinione, rendere pubblico: abbiamo dato voce ai vostri desideri
dare volta
loc.v.
1. OB LE voltarsi, rivoltarsi | mutare posizione o direzione; tornare indietro: fuggì ‘l serpente, e li angeli dier volta (Dante)
2. TS mar. con riferimento a un cavo, legarlo a qcs. perché non scorra.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità