1decreto

de|cré|to
s.m.
sec. XIII; dal lat. decrētu(m) s.nt., da decernĕre "decidere".

AU
1. atto di carattere legislativo, amministrativo o giudiziario emanato da un organo esecutivo e contenente norme giuridiche generali o particolari (abbr. decr.): un decreto ministeriale, presidenziale, emanare un decreto | il documento contenente tale atto
2. nel diritto processuale, provvedimento, spec. non motivato, emesso dal giudice: decreto di citazione a giudizio, decreto di istruttoria preventiva
3. CO estens., ordine, disposizione di chi ha il potere di deliberare | per anton., ordine, disposizione della volontà divina: i decreti della Provvidenza

Polirematiche

conversione di un decreto legge
loc.s.f.
TS dir.
atto con cui il parlamento approva il contenuto di un decreto legge, trasformandolo in legge ordinaria
decreto catenaccio
loc.s.m.
TS dir.
d. legge emanato all’improvviso allo scopo di evitare fenomeni di evasione fiscale e di incetta di merci
decreto delegato
loc.s.m.
TS dir.
atto con forza di legge emanato dal potere esecutivo per delega del parlamento
decreto ingiuntivo
loc.s.m.
TS dir.
d. emesso da un giudice nei confronti di un debitore per intimargli il pagamento del debito entro un improrogabile numero di giorni a partire dalla notifica
decreto legge
loc.s.m.
TS dir.
d. con forza di legge emesso dal governo per provvedere a casi straordinari e urgenti, la cui conversione in legge è subordinata all’approvazione del parlamento entro sessanta giorni dalla promulgazione (abbr. d.l., D.L.)
decreto legislativo
loc.s.m.
TS dir.
=> decreto delegato (abbr. D.Lg., D.L.vo).
iterare un decreto
loc.v.
TS polit.
presentarlo una seconda volta da parte del governo al parlamento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità