decuplo

|cu|plo
agg., s.m.
av. 1519; dal lat. tardo dĕcŭplu(m), comp. di decem “dieci” e del segmento -uplus di centuplus “centuplo”, quadruplus “quadruplo”, ecc.


CO
1. agg., che è dieci volte maggiore: misura decupla
2a. s.m., numero, quantità, misura dieci volte maggiore: il decuplo del lavoro previsto
2b. s.m., iperb., fig., ciò che è molto più grande: questa stanza è il decuplo della mia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità