denaro

de||ro
s.m.
1219; lat. denarĭu(m), der. di deni “per dieci”.


1. TS numism. antica moneta romana | nome di monete di vario valore usate nell’Europa medievale
2a. CO spec. al sing., con valore collettivo, soldi: avere molto, poco denaro da spendere, guadagnare denaro a palate; avere il denaro contato, appena sufficiente; buttare il denaro, spenderlo in modo irragionevole
2b. TS econ. solo sing., risparmio disponibile per prestiti a breve scadenza
2c. TS fin. solo sing., domanda di divise estere o di titoli e prezzo massimo al quale questi vengono richiesti
3. TS giochi al pl., uno dei quattro semi delle carte da gioco napoletane
4. TS st.metrol. antica unità di peso, equivalente a 1|24 di oncia | a Firenze, sottomultiplo del braccio
5. TS tess. unità di misura della finezza di un filato (abbr. den.)

Polirematiche

bussare a denari
loc.v.
CO
bussare a quattrini
costo del denaro
loc.s.m.
TS fin.
gli interessi e altri oneri da sostenere per un prestito
denaro circolante
loc.s.m.
TS econ.
d. messo in circolazione da un istituto di emissione
denaro fresco
loc.s.m.
TS fin.
capitale richiesto per costituire o per ampliare una società
denaro liquido
loc.s.m.
TS econ.
mezzo di pagamento immediatamente utilizzabile per qualsiasi pagamento
denaro pubblico
loc.s.m.
CO
le entrate dello stato.
dio denaro
loc.s.m.
CO
mammona
mercato del denaro
loc.s.m.
TS fin.
il complesso dei risparmi raccolti dagli istituti di credito e resi disponibili per prestiti a breve scadenza
spillare denaro
loc.v.
CO
smungere
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità