denunciare

de|nun|cià|re
v.tr.
1289; dal lat. denŭntĭāre, comp. di de- con valore perfettivo e nuntiāre “annunciare”; nell’accez. 3 cfr. fr. dénoncer.


1a. FO dichiarare, portare a conoscenza dell’autorità competente: abbiamo denunciato il furto alla polizia, entro fine mese occorre denunciare i propri redditi all’ufficio delle imposte, denunciare all’anagrafe la nascita del figlio
1b. FO TS dir. accusare di un reato presso un organo di polizia o della magistratura: m’insulti?, ti denuncio alla polizia
2. FO estens., mostrare, palesare: lo stato di questo ospedale denuncia l’incuria dell’amministrazione
3. TS dir.intern. disdire, rifiutare un accordo o un trattato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità