deretano

de|re||no
s.m., agg.
sec. XIII nell'accez. 2; der. del lat. deretro “indietro” con 1-ano.


1. s.m. CO spec. scherz., sedere, fondoschiena
2. agg. OB che è dalla parte di dietro, posteriore: e gli ferì nei deretan ginocchi | il destrier (Ariosto) | ultimo, conclusivo: il re, il deretano luogo riservando a Dioneo, così cominciò a parlare (Boccaccio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità