desso

dés|so
pron.dimostr.m., pron.pers. di terza pers.m.sing.
2ª metà XIII sec; loc. lat. id ĭpsu(m) propr. “esso stesso”, con aferesi.


1. pron.dimostr. LE proprio lui, proprio quello: questi è desso, e non favella (Dante) | in unione con un altro pronome o con un sostantivo ha valore rafforzativo: quel desso altro veder che inciampi | e sventure non sa (Manzoni)
2. pron.pers. di terza pers.m.sing. OB egli, colui
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità