deviare

de|vi|à|re
v.intr. e tr.
av. 1294; dal lat. dēvĭāre, v. anche via.


AD
1a. v.intr. (avere) uscire dal percorso stabilito, cambiare direzione: deviare in una via laterale, deviare a destra, a sinistra, l’auto ha dovuto deviare per non investire il cane
1b. fig., discostarsi da una norma, da una linea di condotta: deviare rispetto alla linea politica del partito | fig., divagare: deviare dal tema principale
2. v.tr., far cambiare direzione: deviare il traffico, deviare un corso d’acqua; deviare un treno, un tram, spostarlo su un altro binario azionando gli scambi | CO fig., allontanare: deviare qcn. dalla retta via; sviare: deviare i sospetti, deviare il discorso | TS sport nel calcio: mandare il pallone fuori dal campo, oltre le linee laterali o di fondo: deviare la palla in angolo; anche ass.: deviare in fallo laterale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità