dialettico

di|a|lèt|ti|co
agg., s.m.
av. 1374; dal lat. dialĕctĭcu(m), gr. dialektikós, der. di dialégomai “io converso”.


1a. agg. TS filos. relativo alla dialettica: teoria dialettica
1b. agg. TS filos. che si svolge secondo un processo proprio della dialettica: procedimento dialettico | CO estens., che rivela una grande forza persuasiva grazie a una convincente capacità argomentativa: abilità dialettica
2a. agg., s.m. CO che, chi possiede grandi capacità verbali e argomentative: è un ottimo dialettico
2b. agg., s.m. TS filos. tra l’XI e il XII sec., denominazione data a quei filosofi che ritennero possibile spiegare i dati della fede servendosi della ragione

Polirematiche

contraddizione dialettica
loc.s.f.
TS filos.
nella filosofia di Hegel: l’essenza vista come unità del positivo e del negativo posta a fondamento di ogni determinazione intellettuale nel razionale e perciò nel reale
materialismo dialettico
loc.s.m.
TS filos.
elaborazione del marxismo sviluppata negli scritti di F. Engels e ripresa successivamente da Lenin e Stalin, secondo la quale il pensiero è prodotto dalla materia quando essa, nel suo sviluppo, ha raggiunto un alto grado di perfezione
metodo dialettico
loc.s.m.
TS filos.
=> metodo dialogico
sillogismo dialettico
loc.s.m.
TS filos.
=> epicherema
triade dialettica
loc.s.f.
TS filos.
nella filosofia hegeliana, i tre momenti del processo dialettico, cioè la tesi, l’antitesi e la sintesi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità