diffusività

dif|fu|ṣi|vi|
s.f.inv.
1986;


1. TS fis. costante caratteristica dei processi in cui una grandezza fisica non omogeneamente distribuita (colore, sostanza o altro) si diffonde in un mezzo
2. TS chim. capacità delle molecole di una sostanza, spec. gassosa, di diffondersi attraverso un setto poroso
3. TS sociol. variabile che indica un particolare modo di considerare la persona con cui si è in relazione e di soddisfare qualsiasi cosa richieda, nel limite del ragionevole, e non soltanto richieste specifiche (per es. tra marito e moglie c’è un rapporto di diffusione, mentre tra un impiegato postale e un utente intercorre un rapporto di specificità)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità