diploma

di|plò|ma
s.m.
av. 1675 nell'accez. 3; dal lat. diplōma, -atis, nt., dal gr. díplōma, der. di diplóō “io piego”.


AU
1. documento che attesta il conseguimento di un titolo di studio o di un’abilitazione professionale: ritirare il diploma presso la segreteria della scuola; il titolo di studio o l’abilitazione che vengono conferiti con tale documento: ha conseguito il diploma di geometra, di scuola media superiore, di laurea | nel linguaggio comune: titolo di scuola media superiore: non è ancora riuscito a prendere il diploma (abbr. dipl.)
2. qualsiasi attestato che sancisce un titolo, un’onorificenza, un privilegio, un premio e sim.: diploma di benemerenza, di cittadinanza, di socio | estens., scherz., riconoscimento generale di qualità negative: diploma di perfetto imbecille
3. TS stor. in Roma antica, documento scritto su un dittico di bronzo o un foglio di papiro, emanato dall’autorità pubblica per concedere uno speciale salvacondotto o un congedo militare | nel Medioevo e nel Rinascimento, documento solenne con cui il sovrano conferiva onori, privilegi e sim.

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità