1dispetto

di|spèt|to
s.m.
2ª metà XIII sec; lat. despĕctu(m) “disprezzo”, acc. di despectus, -us, der. di despicĕre “disprezzare”.


AU
1. gesto compiuto espressamente per infastidire, per danneggiare: fare un dispetto a qcn.; ha agito così solo per farci dispetto
2. sentimento di astio, di contrarietà: prova dispetto per i successi dell’amico
3. OB atteggiamento sdegnoso e ostentato di superiorità, disprezzo, spregio
4. TS lett. forma di poesia popolare, analoga nel metro al rispetto, nel quale viene espresso il rancore e la gelosia dell’amante ingannato o abbandonato

Polirematiche

a dispetto dei santi
loc.avv.
CO
contro la volontà altrui o di tutti; contro ogni verosimiglianza
a dispetto di
loc.prep.
CO
malgrado la volontà di qualcuno, malgrado ogni ostacolo: a dispetto di tutte le previsioni, abbiamo vinto il torneo
per dispetto
loc.avv.
CO
con l’intenzione di far dispiacere, di irritare: gliel’ho fatto per dispetto!
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità