1dispiacere

di|spia||re
v.intr. (essere)
av. 1250; lat. *displacēre, var. di displicĕre, v. anche 1piacere.


FO
1. non piacere, essere sgradito: è un suono stridulo che dispiace all’orecchio | in espressioni negative, per indicare gradimento: non mi dispiace affatto l’idea di prendermi una vacanza, il film non mi è dispiaciuto
2. essere causa di rammarico, rincrescimento e sim.: mi dispiace questa inimicizia fra voi | con uso impersonale, spec. con proposizioni soggettive: dispiace vedere queste scene di violenza, mi dispiace che tu non possa accompagnarmi | in espressioni di rammarico o di scusa, essere dispiaciuto: mi dispiace, non volevo offenderti; verrei volentieri ma ho un impegno, mi dispiace | in espressioni di cortesia: vi dispiace se mi siedo qui?; per attenuare un’espressione di volontà: ti dispiace passarmi il sale?; anche con valore ironico: ti dispiacerebbe levarti di torno?
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità