distrazione

di|stra|zió|ne
s.f.
av. 1342; dal lat. distractiōne(m), v. anche distrarre.


AD
1a. il distrarsi, la condizione in cui l’attenzione è lontana dalla realtà circostante: fare qcs. per distrazione, essere di una distrazione incredibile
1b. mancanza, errore non grave: non preoccuparti è stata solo una distrazione
2. occasione di divertimento, svago: dovresti cercarti delle distrazioni | scherz., avventura amorosa, scappatella
3. CO TS ammin. impiego di una somma di denaro per usi diversi dal previsto | destinazione illecita di un bene a uno scopo diverso da quello stabilito dalla pubblica amministrazione
4. TS med. stiramento traumatico di un tessuto muscolare o tendineo
5. TS psic. stato mentale causato da stanchezza, esaurimento e sim. che procura una spontanea successione delle immagini

Polirematiche

distrazione omerica
loc.s.f.
TS filol.
nel testo dei poemi omerici, suddivisione di una vocale contratta in due vocali di timbro identico per esigenze metriche.
peculato per distrazione
loc.s.m.
TS dir.pen.
reato che si realizza quando un pubblico ufficiale destina il denaro o i beni pubblici a fini diversi da quelli stabiliti dalla legge o dall’ente pubblico | estens., ogni uso illecito di denaro pubblico.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità