disturbare

di|stur||re
v.tr.
av. 1250; dal lat. distŭrbāre, v. anche turbare.


AU 
1a. infastidire, molestare: ti disturba la radio?, se non ti disturba vengo con te | in formule di cortesia per chiedere un permesso: disturbo se fumo?
1b. distrarre, distogliere da ciò che si sta facendo: non vuole essere disturbato per nessun motivo, scusi se la disturbo | in formule di cortesia, entrando in un luogo in cui qcn. è occupato in un lavoro o avvicinandosi a persone che stanno conversando: disturbo?
2. provocare malessere, disagio fisico: il viaggio in aereo mi ha disturbato
3. turbare impedendo il normale svolgimento: disturbare una lezione, una cerimonia, una riunione
4. LE turbare, sconvolgere: ci vuol così poco a disturbare uno stato felice! (Manzoni)
5. CO nelle telecomunicazioni, perturbare, provocare disturbo alla ricezione: la trasmissione radio è stata molto disturbata

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità