divano

di||no
s.m.
1529 nell'accez. 2; dal turco divan “consiglio di stato” poi “sofà” e “libro di poesie”, dal persiano dīwān; nell’accez. 1 cfr. fr. divan; nell’accez. 3 cfr. ted. Westöstlichen Divan, titolo di una raccolta di poesie di J.W. Goethe.

FO
1. AU TS arred. sedile per più persone, imbottito e provvisto di braccioli e spalliera
2. TS stor. nell’Impero Ottomano, consiglio dei ministri
3. TS lett. nelle letterature orientali, libro nel quale sono raccolte tutte le opere di un dato autore

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità