divellere

di|vèl|le|re
v.tr.
sec. XIII; dal lat. divĕllĕre, comp. di di- con valore raff. e vellĕre “estirpare”.


1. CO sradicare, strappare con forza; scardinare: il fulmine ha divelto l’albero | LE fig., distruggere, eliminare completamente: sol rimasta è in me | una radice amara | che non si può divellere (D’Annunzio)
2. LE allontanare a forza, separare, scacciare: me dal sen de la madre empia fortuna | pargoletto divelse (Tasso)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità