domare

do||re
v.tr.
2ª metà XIII sec; dal lat. dŏmāre.

CO
1. rendere docile un animale feroce o selvatico: domare un leone, una tigre; domare un cavallo, un mulo: abituarlo ad essere cavalcato, al tiro
2. fig., correggere un carattere ribelle, rendere ubbidiente: è l’unica che finora abbia saputo domarlo
3a. fig., sottomettere, soggiogare: domare una popolazione
3b. fig., sedare; reprimere: domare una rivolta; domare un incendio
3c. fig., controllare, frenare, reprimere: domare gli istinti, domare uno scatto d’ira, un impulso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità