donare

do||re
v.tr. e intr.
1219; dal lat. dōnāre, v. anche dono.


1a. v.tr. AU dare ad altri spontaneamente e senza compenso: donare un abito, un libro; donare i propri beni alla Chiesa | fig., dedicare, rivolgere un sentimento, un atteggiamento, spec. positivo, a qcn.: donare affetto, donare amore | LE ass., fare doni: acciò che egli l’amor di lei acquistar potesse giostrava, armeggiava, faceva feste e donava (Boccaccio)
1b. v.tr. AU autorizzare in caso di morte o, nel caso di organi non vitali, anche in vita, l’espianto di un proprio organo perché sia trapiantato chirurgicamente su un’altra persona: donare una cornea, un rene, il cuore | donare il sangue, sottoporsi periodicamente a prelievi di sangue da utilizzare in trasfusioni
2. v.tr. AU fig., conferire, far assumere: l’invecchiamento dona a questo vino un sapore fruttato
3. v.tr. LE dare, accordare: al gener nostro il fato non donò che il morire (Leopardi)
4. v.intr. (avere) CO conferire grazia o bellezza a qcn.: questa nuova pettinatura ti dona
5. v.intr. (avere) TS dir. fare una donazione
6. v.intr. (avere) BU concedere scuse, attenuanti: bisogna donare alla sua età

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità