dormitorio

dor|mi||rio
s.m.
av. 1342; dal lat. dormitōrĭu(m), v. anche dormire.


CO
1. in collegi, caserme e sim., grande stanza in cui dormono molte persone
2. parte dell’edificio di una comunità che contiene stanze da letto, celle e sim.

Polirematiche

città dormitorio
loc.s.f.inv.
CO
paese o cittadina dell’hinterland di una grande metropoli, con carattere quasi esclusivamente abitativo, che non costituisce cioè per la maggior parte di coloro che vi abitano la sede della propria attività lavorativa, ed è povero di aree verdi, negozi, servizi ecc.
dormitorio pubblico
loc.s.m.
CO
ricovero notturno per indigenti, gestito, spec. nelle grandi città, da enti assistenziali.
quartiere dormitorio
loc.s.m.
CO
q. periferico e popolare di una grande città, con carattere esclusivamente abitativo, che non costituisce cioè per coloro che vi abitano la sede della propria attività lavorativa ed è povero di servizi, negozi, aree verdi, ecc.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità