draconzio

dra|còn|zio
s.m.
av. 1498; dal lat. scient. Dracontĭum, da dracontium, dal gr. drakóntion, dim. di drákōn “drago”, perché anticamente ritenuto utile rimedio contro i serpenti che presentano variegature simili a quelle delle sue foglie.


TS bot. pianta simile all’edera del genere Draconzio, diffusa nell’America tropicale | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Aracee
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità