drenaggio

dre|nàg|gio
s.m.
1855; dal fr. drainage “drenaggio”, der. di drainer “drenare”, dall’ingl. (to) drain propr. “prosciugare”.


1. TS idraul. tecnica di prosciugamento di terreni acquitrinosi mediante una rete di canali permeabili o traforati che convogliano le acque in speciali bacini di raccolta | il sistema idraulico impiegato per tale tecnica
2. TS geol. nei terreni ricchi di acqua freatica, fenomeno per cui si creano zone di maggior richiamo dell’acqua stessa, con progressivo aumento della velocità di scorrimento tra gli elementi porosi del suolo
3. TS med. il far defluire, spec. mediante tubi inseriti chirurgicamente, liquidi organici prodotti da ferite, ulcere, ascessi e sim. | insieme dei mezzi utilizzati per drenare una ferita, ecc.
4. TS econ. il raccogliere capitali per ridistribuirli o investirli in altre attività

Polirematiche

bacino di drenaggio
loc.s.m.
TS geol.
intera area di una regione che raccoglie le acque comprese tra le linee di displuvio
drenaggio fiscale
loc.s.m.
TS econ.
aumento del prelievo fiscale effettuato su redditi che rientrano in scaglioni contributivi più elevati per effetto del solo aumento nominale determinato dall’inflazione
pozzo di drenaggio
loc.s.m.
TS idraul.
p. che facilita il deflusso delle acque, impiegato per la raccolta di acque sorgive o per lavori di bonifica
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità