droga

drò|ga
s.f.
1502; forse dallo sp. droga, cfr. ol. droog “cosa secca”, fr. drogue.

FO
1. AU spec. al pl., sostanza vegetale secca (cannella, vaniglia, pepe, ecc.) usata per dare aroma alle vivande
2. TS farm. prodotto o sostanza di origine naturale contenente uno o più principi attivi con azione terapeutica
3. AU denominazione generica di sostanze naturali o di sintesi con proprietà stupefacenti, eccitanti o allucinogene: fare uso di droga, spaccio, detenzione, traffico di droga
4. AU fig., abitudine o vizio di cui non si può fare a meno: le sigarette sono la mia droga, la televisione è la droga di mio figlio

Polirematiche

droga leggera
loc.s.f.
CO
tipo di droga, come ad es. l’hascisc e la marijuana, che produce effetti meno persistenti e gravi di quella pesante e non dà particolare assuefazione
droga party
loc.s.m.inv.
var. => droga-party
droga pesante
loc.s.f. CO
tipo di droga, come ad es. l'eroina, la morfina e la cocaina, che produce notevoli alterazioni dell'equilibrio psico-fisico e provoca velocemente assuefazione.
trafficante di droga
loc.s.m. e f.
CO
narcotrafficante
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità