ebreo

e|brè|o
agg., s.m.
sec. XIII; dal lat. hebraeu(m), dal gr. tardo hebraîos, dall’ebr. ʿibrî, da ʿĒber, nome del supposto capostipite.

FO
1a. agg. , s.m., che, chi appartiene al popolo ebraico: ebreo sefardita, askenazita; l’esodo degli ebrei | che, chi professa la religione ebraica
1b. agg. , s.m., ster., spreg., secondo un antico pregiudizio antisemita, che, chi è avido di guadagno
2. s.m. BU ebraico

Polirematiche

ebreo errante
loc.s.m.
CO
persona irrequieta, che non si fissa in nessun luogo.
manna degli Ebrei
loc.s.f.
CO
quella provocata dalla puntura di alcuni insetti che incidono i rami di diverse piante del genere Tamarice, spec. della Tamarix mannifera, usata in passato come alimento dalle popolazioni nomadi della penisola araba e che si pensa possa essere stata quella che nutrì gli Ebrei durante l’esodo
mescolare ebrei e samaritani
loc.v.
CO
scherz., mettere assieme cose disparate
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.