eccedere

ec||de|re
v.tr. e intr.
1305-06; dal lat. excēdĕre, comp. di ex- “fuori, da” e cedĕre “andare, avanzare”.


CO
1. v.tr., superare, sopravanzare: questo eccede le mie competenze, eccedere le spese previste
2. v.intr. (avere), uscire dai limiti della normalità, esagerare: eccedere nel bere, nel mangiare; eccedere nell’uso di figure retoriche | anche ass., oltrepassare i limiti della convenienza: questa volta hai proprio ecceduto!
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.