1eco

è|co
s.f.inv., s.m.
av. 1320; dal lat. ēchu(m), dal gr. ēchṒ.


1. AU ripetizione di un suono quando si riflette contro un ostacolo: sentire un forte eco; nella valle c’è una buona eco | luogo dove si verifica un’eco | TS fis. riflessione di energia che si propaga in modo ondulatorio
2a. AU fig., scherz., ripetizione delle parole o imitazione della voce di qcn.: fare l’eco a, di qcn.
2b. AU chi ripete la voce o le parole di qcn.: essere l’eco di qcn.
3. AU notizia, spec. sommaria e approssimativa: è giunta l’eco dei recenti avvenimenti | risonanza, commento: il suo libro ha avuto vasta, larga, scarsa eco; è ancora forte l’eco delle polemiche; ricordo, vaga reminiscenza: l’eco dei tempi passati; l’eco dell’arte classica | nelle testate di alcuni giornali o di rassegne stampa: L’eco d’Italia
4. TS lett. componimento poetico in cui si ripetono le ultime parole del verso in risposta a una domanda contenuta nel verso stesso
5. TS mus. ripetizione di un passo musicale con minore intensità
6. TS telecom., elettron. segnale inviato nuovamente al mittente, spec. per ragioni di controllo, distinto dal segnale originario

Polirematiche

eco della stampa
loc.s.f.inv., loc.s.m.
TS giorn.
rubrica giornalistica che passa in rassegna le notizie e i commenti delle altre testate
eco di cronaca
loc.s.f.inv., loc.s.m.
TS giorn.
breve notizia di cronaca
eco radioelettrico
loc.s.f.inv.
TS
loc.s.m. TS fis., telecom. ripetizione di un segnale sulle superfici circostanti l’antenna ricevente
fare eco
loc.v.
CO
riprendere pedestremente e diffondere opinioni altrui
scatola di eco
loc.s.f.
TS elettron.
conduttore cavo entro il quale possono essere eccitate onde elettromagnetiche
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.