edificio

e|di||cio
s.m.
av. 1292; dal lat. aedifĭcĭu(m), der. di aedificāre “edificare”.

FO
1. AU fabbricato, costruzione: progettare, costruire, demolire un edificio; edificio di mattoni, di pietra, di cemento armato, prefabbricato; con la specificazione dell’uso o delle caratteristiche: edificio di abitazione, monumentale, ospedaliero, pubblico, sacro, scolastico
2. CO fig., struttura, organismo: l’edificio sociale; l’edificio di un’opera, di un ragionamento | insieme di argomentazioni: l’edificio dell’accusa, della difesa
3. TS fis. disposizione nello spazio degli atomi o dei gruppi atomici che costituiscono una molecola | TS cristall. disposizione nello spazio degli atomi, degli ioni o delle molecole che costituiscono una struttura cristallina

Polirematiche

condominio degli edifici
loc.s.m.
TS dir.
istituto giuridico per cui più soggetti, accanto alla proprietà spettante singolarmente a ciascuno sul proprio piano dell’edificio hanno la proprietà su alcune parti comuni.
edificio di culto
loc.s.m.
TS burocr.
quello, spec. chiesa, cappella e sim., in cui si svolgono riti di una confessione religiosa.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.