emendare

e|men||re
v.tr.
2ª metà XIII sec; dal lat. emĕndāre , comp. di e- con valore privat. e menda “errore, difetto”.


CO
1a. liberare da imperfezioni e difetti: emendare lo stile
1b. fig., correggere, guidare verso un miglioramento morale: emendare qcn. dai vizi, emendare la condotta di qcn. | espiare: emendare le proprie colpe
2. TS filol. correggere corruzioni e lacune di un testo antico, ricostruendo una lezione accettabile: emendare un manoscritto medievale
3. TS dir. modificare apportando miglioramenti: emendare un progetto di legge
4. TS agr. => ammendare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.