equidistante

e|qui|di|stàn|te
agg.
sec. XIV; dal lat. tardo aequidistante(m), comp. di aequi- “equi-” e distans “distante”.


CO
1. che è a uguale distanza da qcs.: punti equidistanti dal centro; anche con rif. a più oggetti che sono a uguale distanza l’uno dall’altro: due rette parallele sono equidistanti fra loro
2. estens., che conserva un atteggiamento equilibrato: mantenere una posizione equidistante da, tra due correnti di pensiero; neutrale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.