1esoso

e|ṣò|ṣo
agg.
fine XV sec. nell'accez. 2; dal lat. exōsu(m), comp. di ex- con valore raff. e osus “che odia”.


1. CO di qcn., che fa richieste eccessive, avido: negoziante esoso; di qcs., spec. di richiesta di denaro e sim., eccessivamente elevato: tassa esosa, prezzo esoso, richiesta esosa
2. OB odioso, detestabile
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.