esso

és|so
pron.pers. di terza pers.m.sing.
1193; lat. ĭpsu(m) “esso stesso”.


1. FO richiama un nome, spec. di cosa o animale, espresso precedentemente: questo è il mio gatto; esso si chiama Tom | al pl., si usa al posto di eglino, elleno, pl. ant. di egli, ella: essi vanno, nell’uso fam. è spesso sostituito da loro | nel linguaggio burocratico e amministrativo: chi per esso, chi ne fa le veci
2. LE in funz. agg., tale, il suddetto: vid’io in essa luce altre lucerne (Dante); anche davanti a nome proprio: esso Leopardi | davanti a pron.pers., con valore raff.: con esso lui, con essi loro; spesso invariabile: con esso lei

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.