faccenda

fac|cèn|da
s.f.
1303-06; lat. faciĕnda, nt. pl. di faciendus "da farsi", gerund. di facĕre "fare".


AU 
1a. cosa da fare; incombenza, commissione: avere delle faccende da sbrigare; essere in tutt’altre faccende affaccendato, occuparsi di tutt’altro; essere faccenda di qcn., spettare a lui, essere di sua competenza; essere in faccende, in faccenda, essere occupato, avere da fare
1b. spec. al pl., lavori di casa: finisco le faccende e arrivo
2. caso, affare, questione: è una faccenda strana, complicata; come si mette la faccenda?; tornare, badare alle proprie faccende; non voglio immischiarmi in questa faccenda


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.