fastidio

fa|stì|dio
s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. fastīdĭu(m), comp. di fastus “orgoglio” e taedium “noia”.


FO
1. sensazione di disturbo, insofferenza o disagio: dare fastidio, ti dà fastidio la finestra aperta? | noia, avversione: provare, sentire fastidio per qcn., per qcs.
2a. ciò che provoca disturbo o disagio; dispiacere, seccatura: creare dei fastidi a qcn. | contrasto, screzio: avere dei fastidi con qcn.; eufem., guaio giudiziario: avere dei fastidi con la giustizia
2b. malessere, lieve disturbo fisico: avere dei fastidi al cuore, al fegato
3. BU nausea
4. LE superbia, distacco: la donna ch’avea seco era assai bella, | ma… | tutta d’orgoglio e di fastidio piena (Ariosto)
5. RE tosc., eufem., infestazione di pidocchi o altri parassiti: avere addosso del fastidio
6. OB sporcizia, immondizia

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.