feccia

fèc|cia
s.f.
2ª metà XIII sec; lat. *faecĕa(m), der. di faex, faecis “sedimento”, v. anche 1feci.


CO
1. deposito rossastro e melmoso lasciato dal vino sul fondo delle botti o degli altri recipienti in cui si chiarifica, contenente i sali di potassio e di calcio dell’acido tartarico
2. fig., la parte peggiore, più vile e spregevole di una comunità, di un gruppo sociale: la feccia della società
3. TS industr. ogni prodotto di scarto insolubile che si presenta allo stato di massa melmosa o di incrostazioni
4. TS arm. residuo di esplosivo combusto che si deposita nelle canne delle armi da fuoco
5. OB LE feci, escrementi: molta feccia il ventre lor dispensa (Ariosto)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.