1filo

|lo
s.m.
2ª metà XIII sec; lat. fīlu(m).

FO
1a. prodotto della filatura di fibre tessili naturali o artificiali, usato per tessere, cucire, ricamare, ecc.: filo di cotone, di seta, filo da ricamo; al pl., ordito, trama: le fila di un tessuto | pezzo, tratto di tale fibra: hai un filo sulla giacca
1b. estens., cordicella, spago
2. ciascun corpo lungo e sottile ottenuto con particolari procedimenti da materie plastiche, metalliche e sim.: filo di ferro, filo di rame | filo elettrico: filo del telefono, della luce
3a. oggetto filiforme: fili d’erba, di paglia | filamento: i fili, le fila del formaggio, fili del ragno, della ragnatela | di liquido, rivolo, zampillo: un filo d’acqua, di sangue
3b. estens., insieme di perle, pietre, coralli e sim., montati su uno stesso filo: collana di perle a tre fili
3c. estens., la collana così formata: indossare un filo di coralli
4. cordicella per manovrare burattini | corda tesa su cui si muove l’equilibrista
5a. direzione, andamento: il filo del vento, della corrente; avere, ricevere il vento in filo, nel gergo marinaresco, riceverlo parallelamente alla superficie delle vele | il filo del legno, il verso delle fibre
5b. fig., ordine di svolgimento, sequenza: il filo della storia, del racconto, riprendere il filo del ragionamento, il filo dei ricordi; il filo della vita, il suo corso, le vicende della vita | trama, organizzazione: le fila di un piano | punto di riferimento per orientarsi in una situazione complessa, bandolo: trovare, scoprire il filo
6. vincolo, legame: il filo che ci lega è molto forte
7a. minima quantità, intensità o grado minimi: parlare con un filo di voce, oggi non c’è un filo di vento, condire con un filo d’olio; dimostra di non avere un filo di buon senso
7b. fig., persona molto magra e asciutta: sei un filo, ti sei ridotto a un filo
8. parte tagliente della lama: il filo delle forbici, di un coltello; rifare il filo a qcs. affilarlo
9. spigolo: filo del tavolo, del muro
10a. TS sport quello che viene tagliato sulla linea dell’arrivo dall’atleta vincente
10b. TS sport nella scherma, stoccata tirata sul ferro in linea dell’avversario, per annullarne la minaccia
11. CO nei fagiolini, cordone di tessuto fibroso che si forma all’interno del baccello
12. TS mar. => balumina | => ralinga di cadutao
13. LE spec. al pl., capello: la rete fu di queste fila d’oro | in che ’l mio pensier vago intricò l’ale (Ariosto)
14. OB LE fila: come li augei… | volan più a fretta e vanno in filo (Dante)

Polirematiche

a doppio filo
loc.agg.inv.
CO
a doppio taglio
a fil di logica
loc.avv.
CO
secondo un ragionamento logico, ragionando rigorosamente
a filo
loc.avv.
CO
in posizione parallela e perfettamente combaciante: l’armadio è a filo del muro
a filo doppio
loc.avv.
CO
in modo stretto, con un legame sentimentale o d’interesse molto forte: essere legati, uniti a filo doppio
a un filo
loc.agg.inv.
CO
di lama, di coltello, ecc., che è affilato da un solo lato
annodare le fila
loc.v.
CO
concludere, riassumere un discorso, una narrazione e sim.
appeso a un filo
loc.agg.
CO
attaccato a un filo.
attaccato a un filo
loc.agg.
CO
di situazione, relazione o sim., in serio pericolo: la tua promozione è attaccata a un filo.
dare filo da torcere
loc.v.
CO
causare difficoltà, rendere la vita difficile: mio padre mi ha sempre dato filo da torcere; un avversario che dà filo da torcere, difficile da battere
di filo
loc.avv.
BU
di seguito, senza interruzioni
fare il filo
loc.v.
1. CO colloq., corteggiare: fare il filo a una ragazza
2. TS agr. di albero, proteggere con la propria crescita quella di un altro albero più delicato
fil di ferro
loc.s.m.
var. => fildiferro
filo a piombo
loc.s.m.
CO
f. molto sottile da cui pende un peso di piombo od ottone, usato spec. in lavori di muratura per stabilire la verticale e in topografia
filo chirurgico
loc.s.m
TS med.
=> catgut
filo conduttore
loc.s.m.
CO
elemento, struttura logica che costituisce la base di un ragionamento, un discorso, ecc. o intorno a cui si articola un racconto, una narrazione e sim.: un romanzo privo di un filo conduttore
filo d’Arianna
loc.s.m.
CO
espediente, mezzo per uscire da una situazione difficile
filo del discorso
loc.s.m.
CO
andamento logico e sequenziale di un ragionamento, di un’argomentazione: perdere, riprendere il filo del discorso
filo della cresta
loc.s.m.
TS sport
nell’alpinismo, linea della sommità di una cresta: seguire il filo della cresta
filo della schiena
loc.s.m.
CO
pop., spina dorsale
filo di Scozia
loc.s.m.
CO
ritorto di cotone makò, a due fili, usato spec. per indumenti di maglieria
filo di sicurezza
loc.s.m.
CO
f. introdotto nella carta delle banconote per impedirne la falsificazione
filo diretto
loc.s.m.
CO
collegamento, comunicazione diretta | estens., rapporto diretto, privilegiato con qcn., legame confidenziale: fra noi due c’è un filo diretto
filo elettrico
loc.s.m.
TS elettr.
conduttore metallico di rame, alluminio e sim., rivestito con una guaina isolante
filo interdentale
loc.s.m.
CO
f. speciale per l’igiene degli interstizi dentali
filo metallico
loc.s.m.
TS tecn.
trafilato di ferro, rame, acciaio, ecc., rivestito di materiale isolante o di altro materiale metallico, usato nell’elettrotecnica e sim.
filo rosso
loc.s.m.
CO
1. [1963] filo conduttore, leitmotiv: un f. rosso percorre questa misteriosa vicenda
2. linea rossa
filo spinato
loc.s.m.
CO
f. metallico con intrecci di punte, a intervalli regolari, usato per recinzioni, reticolati militari e sim.
muovere i fili
loc.v.
CO
dirigere, coordinare: è lui che muove i fili di tutta l’azienda
passare a fil di spada
loc.v.
CO
uccidere con colpi di spada
per filo e per segno
loc.avv.
CO
accuratamente, nei minimi particolari: riferire qcs. per filo e per segno
perdere il filo
loc.v.
CO
non seguire più lo sviluppo logico di un discorso, ragionamento e sim., confondersi
reggere le fila
loc.v.
CO
tenere le fila
sega a filo del Gigli
loc.s.f.
TS chir.
filo metallico tagliente fissato a due manici usato per tagliare tratti ossei e per interventi sul cranio
smarrire il filo
loc.v.
CO
perdere il filo
sospeso a un filo
loc.agg.
CO
attaccato a un filo: la sua vita è sospesa a un filo.
sul filo
loc.avv.
CO
sul filo di lana
sul filo del rasoio
loc.avv.
CO
in una situazione di pericolo, di rischio: stare, essere, trovarsi sul filo del rasoio
sul filo di lana
loc.avv.
CO
all'ultimo momento: essere battuto sul filo di lana.
telefono senza fili
loc.s.m.
CO
gioco di gruppo, in cui più persone disposte in fila o in cerchio si sussurrano velocemente una dopo l’altra all’orecchio la stessa frase: e il divertimento è generato dalle successive distorsioni che portano a una frase completamente diversa da quella di partenza
telefono senza filo
loc.s.m.
TS telecom.
=> cordless
telegrafo senza fili
loc.s.m.
TS telecom.
=> radiotelegrafo (sigla TSF).
tenere le fila
loc.v.
CO
controllare una situazione, spec. in modo occulto
tinto in filo
loc.s.m.
TS tess.
di tessuto fantasia, nel quale il disegno non è stampato sulla stoffa, ma ottenuto al telaio con l’uso di filati già tinti con colori diversi.
tirare le fila
loc.v.
CO
cercare di concludere una discussione, una trattativa e sim.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità