flabello

fla|bèl|lo
s.m.
av. 1484; dal lat. flabĕllu(m), propr. dim. di flabrum “soffio di vento”, da flāre “soffiare”; nell’accez. 5 cfr. lat. scient. Flabellum.


1. TS stor. nelle antiche civiltà orientali, ampio ventaglio di piume munito di asta, con cui si accompagnavano sovrani e dignitari | TS lit. => flabello papale
2. BU lett., estens., foglia o ciuffo di foglie a forma di ventaglio
3. TS bot. lembo di pagina fogliare che si forma nelle foglie parallelinervie per rottura a opera del vento
4. TS aer. superficie deflettrice posta con angolazione variabile sulla carenatura dei motori aeronautici raffreddati ad aria
5. TS zool. invertebrato acquatico del genere Flabello | con iniz. maiusc., genere della famiglia dei Flabellidi cui appartengono specie fossili e viventi

Polirematiche

flabello papale
loc.s.m.
TS lit.
nella liturgia cattolica, ognuno dei due grandi flabelli di piume bianche di struzzo o di pavone, portati fin dall’antichità ai lati del papa durante cerimonie solenni, il cui uso è stato ufficialmente abolito da Paolo VI
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.