flash

/flɛʃ*/   
flash
s.m.inv.
1924; dall’ingl. flash “lampo”, 1556, di orig. onom.  

AU
1a. TS fotogr. lampo di luce intenso e di brevissima durata, un tempo ottenuto con lampade al magnesio e oggi mediante speciali dispositivi elettrici o elettronici, utilizzato per eseguire fotografie in condizioni di luce sfavorevoli
1b. CO dispositivo che produce tale lampo
2. TS giorn. fig., breve notizia spec. di particolare importanza, diramata tempestivamente dalle agenzie di stampa e ripresa da un notiziario radiotelevisivo: un flash d’agenzia; anche in funz. agg.inv.: comunicato flash, notizia flash; telegiornale flash: molto breve, essenziale
3. TS graf. nelle immagini pubblicitarie, specie di nuvoletta che interrompe lo sfondo del disegno, in cui vengono inseriti spec. messaggi promozionali cui si vuole dare particolare risalto
4. CO gerg., sensazione particolarmente intensa che si prova subito dopo aver assunto alcuni tipi di droghe pesanti, spec. eroina | estens., emozione improvvisa, spec. piacevole: ho incontrato il mio ex, che flash! | ricordo improvviso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.